Per il 2017 si prevede un aumento generale delle compravendite del 10% circa rispetto al 2016, ma per la stabilizzazione dei prezzi i tempi saranno più lunghi. I segnali positivi del mercato immobiliare tengono conto anche delle compravendite avvenute tramite asta giudiziaria, che non contribuiscono certo alla stabilizzazione dei prezzi. 

 

Fatto salvo fattori esogeni imprevedibili, ci aspettiamo per i prossimi anni un ciclo positivo del mercato. Rileviamo anche che le aspettative dei consumatori sono in continuo mutamento: la clientela chiede oggi agli Operatori immobiliari servizi di elevata qualità con particolare attenzione sui principi di tutela e trasparenza. 

L’Agente immobiliare sta diventando sempre più un consulente in grado di indirizzare l’investimento più idoneo alle necessità dei consumatori; sa riconoscere ed individuare le aree di sviluppo futuro del tessuto urbano; sa suggerire alle imprese costruttrici le tipologie più richieste dal mercato;  sa consigliare dove è più conveniente indirizzare gli investimenti per la maggior resa e, oltre a vantare portafogli clienti per l’acquisto o la vendita  di un immobile, sa prospettare il momento opportuno per finalizzare una compravendita. Gli operatori immobiliari capaci di cogliere ed adattarsi velocemente alle mutazioni del settore saranno protagonisti del futuro del mercato. 

Sulle locazioni brevi (articolo 4 del DL 50/2017) FIMAA apprezza la volontà del Governo di fare chiarezza nel comparto, ma rileva che il rispetto delle leggi per l’esercizio di una attività non può essere prevaricato semplicemente con le richieste di contribuzione fiscale. Soprattutto in un settore come quello immobiliare che coinvolge investimenti importanti, frutto spesso di sacrifici e risparmi di una vita. Il settore immobiliare necessita oggi più che in passato, di particolare attenzione per contrastare con forza il fenomeno dell’abusivismo. 

Notizie

Il termine per presentare la domanda ed avere accesso alle ultime risorse messe a disposizione del Fondo rota...
Torna a salire la produzione edilizia nella zona euro ad aprile (+0,3% rispetto a marzo), ma in Italia si assi...
Per il 2017 si prevede un aumento generale delle compravendite del 10% circa rispetto al 2016, ma per la stabi...
Un nuovo sistema di vigilanza sul settore dell’edilizia, con un nuovo sistema di controlli ed eventuali sanz...
Il 9 giugno è stato siglato a Bologna il Protocollo di Intesa tra i notai dell’Emilia-Romagna e i rappresen...